I231  Source de Vie - http://www.sourcedevie.com


© SdV - Ogni riproduzione autorizzata ed anche incoraggiata


messo sul sito il 23/04/2004


Questo testo è la trascrizione d‚un messaggio trasmesso oralmente da Henri VIAUD-MURAT, tramite registrazione su audiocassetta. Per rispettare la spontaneità del contenuto, è stata conservata l'integralità della registrazione orale, salvo alcune minore modifiche che erano necessarie alla comprensione del testo scritto.



Gesù sta ritornando per rapire la sua Sposa prima che i giudizi si abbattono sul mondo.



     Il Signore mi ha chiesto di parlare del Suo ritorno. Il ritorno del Signore è vicino, è molto vicino. Certe persone possono dire : "Da tanti anni ormai si sente parlare del ritorno del Signore, dei secoli ; da duemila anni sentiamo queste cose !" Per non parlare dei beffeggiatori che mi dicono : "Da quando la Chiesa parla del ritorno del tuo Signore, è già da tanto tempo che Egli sarebbe dovuto ritornare ! Questo non avverrà prima mille anni" Certi cristiani non aspettano neanche il ritorno del Signore. In certe chiese, non si parla mai del ritorno del Signore, si parla della "speranza che un giorno Gesù ritornerà con la Sua gloria", ma questo non è sufficiente per fortificare la nostra fede e per prepararci al Suo ritorno. Sè Gesù ritornasse cinque minuti dopo la fine di questa riunione o durante questa riunione, sei sicuro di andare con Lui ? Spero che non hai voglia di restare su questa terra ! Dobbiamo desiderare ardentemente partire all'incontro del Signore.

 

     A volte, ricevo delle lettere che mi dicono : "Dite che Gesù ritorna presto e che scenderà dal cielo al nostro incontro, poi ci farà risalire verso di Lui per ritornare ancora in cielo. Ma perché non resta Egli lassù ?" Ho ricevuto una lettera di questo stile : "Perché non resta Egli lassù, perché si dà un gran daffare per effettuare tutto questo percorso ?" Secondo il ragionamento umano, questo discorso sembra logico, ma non è affatto in armonia col pensiero del Signore. Gesù vuole incontrare la Sua Sposa, vuole accoglierla e portarla con Sè, è una grazia che Egli fa. È una gioia per la Sposa sapere che lo Sposo verrà al suo incontro, come nel Vecchio Testamento quando Isacco, nei campi, andava all'incontro della sua fidanzata che arrivava su un cammello. Noi saremo portati dalle ali dello Spirito Santo e dagli angeli del Signore.

 

     Comincerò a leggere un versetto del libro degli Atti degli Apostoli, al capitolo 1. Gesù stava dando le Sue ultime parole prima di salire al cielo e chiede agli apostoli di aspettare di ricevere la potenza dello Spirito Santo prima di incominciare ad evangelizzare. Dice loro, al versetto 8 : " Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme e in tutta la Giudea, in Samaria e fino all'estremità della terra." Gesù fa loro la promessa che riceveranno lo Spirito Santo che verrà su di loro con potenza, per riempirli e fare di loro dei testimoni. Il problema non è di testimoniare ; ci sono dei cristiani che passano il loro tempo a dire : "occorre che io testimoni." Ma sei ripieno dello Spirito Santo per testimoniare secondo quello che lo Spirito Santo ti dice di fare ? Gesù ha preso la briga di dire loro : "non muovetevi e non fate nulla finchè non siete riempiti dello Spirito Santo." Egli voleva che lo Spirito Santo prendesse la direzione della loro vita e della loro testimonianza e che collaborassero per la fede a quello che lo Spirito Santo chiedesse loro di fare. Quando il Signore ci parla nella sua Parola, lo Spirito Santo che abbiamo ricevuto, e che è in noi, ci spiega e ci conduce nei piani del Signore.

 

     « Dette queste cose, mentre essi guardavano, fu sollevato in alto" (versetto 9). In un altro brano è scritto che dopo la Sua risurrezione, Egli ha contattato più di cinquecento persone in una volta. Era sul Monte degli Ulivi. Immaginate parecchie centinaia di discepoli su questo monte. Gesù sta parlando con loro e mentre essi guardano, incomincia a salire. Non è sparito come un lampo, l'hanno visto salire. « fu sollevato in alto ; e una nuvola lo accolse e lo sottrasse dai loro occhi." Gesù si è concesso il tempo di salire : una nuvola l'ha nascosto ed i discepoli non l'hanno più visto. Erano là, a bocca aperta, questa era la prima volta che vedevano una cosa simile ! Immaginate un pò, questo è inaudito : il Signore sta parlando con loro, quindi non si è volatilizzato, non è sparito tutto a un tratto come quando tutti gli apostoli si trovavano nella casa. Gesù è salito sotto i loro occhi, poi una nuvola L'ha nascosto. Sappiamo che saliremo in cielo, esattamente come Egli è salito, mentre Lui ci aspetterà sulle nuvole.

 

« Fu sollevato in alto; e una nuvola lo accolse e lo sottrasse dai loro occhi. Come essi avevano gli occhi fissi in cielo, mentre egli se ne andava, ecco due uomini in bianche vesti si presentarono loro, e dissero : Uomini Galilei, perchè state a guardare verso il cielo ? Questo Gesù, che è stato portato in cielo di mezzo a voi, ritornerà nella medesima maniera in cui lo avete visto andare in cielo." E' una parola chiara e certa : Gesù, che i discepoli hanno visto salire maestosamente in cielo, sotto i loro occhi, ritornerà nella stessa maniera. Scenderà al nostro incontro nelle nuvole e ci prenderà con Sè prima che i grandi giudizi, che sono già cominciati, si abbatteranno sulla terra. Il tempo della collera di Dio si avvicina. Dio è un Dio di amore e di giustizia ; Egli è amore, ma è anche un Dio Santo e il tempo della Sua pazienza volge al termine. Duemila anni fà, Egli ha mandato il Suo Figlio, poi ha mandato la Sua Chiesa. Gli angeli, i profeti, noi tutti, in quanto testimoni di Gesù, abbiamo ricevuto nel nostro cuore queste parole : il Signore Gesù verrà a cercarci ed a prenderci prima che questi terribili giudizi vengono ad abbattersi sulla terra per distruggerla con il fuoco. Credete che Gesù lascerà la sua Sposa nel bel mezzo di questi cataclismi ?

 

Questi cataclismi non sono delle persecuzioni. Se viviamo nella santificazione e nella santità, conosciamo già le persecuzioni. Il Signore ti dice : Se vuoi vivere santamente, sarai perseguitato. « Infatti tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati" (2 Timoteo 3:12). Possiamo ringraziare il Signore che nel nostro paese non è come in certi paesi dove uccidono i cristiani ; questi sono torturati, carcerati, privati dei loro figli, eccetera. Questo accade da sempre, questo accadrà forse anche da noi ; ma, per il momento, possiamo ancora respirare, anche se ci sono delle prese in giro e delle persecuzioni.

 

I giudizi di Dio vengono perché la terra si è allontanata completamente dal Signore. La pazienza di Dio è arrivata al limite. Sta arrivando un giudizio che è descritto nell'Apocalisse ed in altri brani. Il Signore vuole rapire la sua Sposa per averla presso di Sè e per evitarle questi giudizi. La Sposa non è destinata al giudizio, è destinata ad essere unita col Signore nei cieli per sempre, a partecipare alle nozze dell'Agnello e a restare col suo Signore per l'eternità. Il Signore vuole rapire la Sua Sposa, che L'aspetta, da questa terra prima dell'arrivo dei grandi giudizi della fine, come ha ritirato Noè e Lot dai giudizi che si sono abbattuti sulla terra con l'acqua e il fuoco.

 

     In 1 Tessalonicesi, al capitolo 4 dai versetti 9 a 12, Paolo dice: "Ora, quanto all'amore fraterno, non avete bisogno che ve ne scriva, perché voi stessi siete stati ammaestrati da Dio ad amarvi gli uni gli altrri. Voi, infatti fate questo verso tutti i fratelli che sono in tutta la Macedonia ; ma noi vi esortiamo, fratelli, a sovrabbondare in questo ancora di più, e a cercare diligentemente di vivere in pace (siamo chiamati a vivere tranquillamente, in pace), di occuparvi delle vostre cose e di lavorare con le vostre mani, come vi abbiamo ordinato, affinché vi comportiate onestamente verso quelli di fuori e non abbiate bisogno di nulla". Nel senso spirituale, abbiamo bisogno gli uni degli altri, ma qui Paolo parla dei bisogni materiali e finanziari. Praticamente, dice loro : "Voi dovete lavorare onestamente con le vostre mani, vivere tranquillamente. Non dovete avere bisogno di nessuno. Ci sono dei "cristiani" scrocconi che passano il loro tempo a spillare le finanze degli altri e usano il pretesto che quest'ultimi devono esercitare la carità cristiana ! Questo fatto non deve esistere nella chiesa di Gesù Cristo. Bisogna riprendere severamente queste persone e dire loro : Quello che fate non è normale." Se un cristiano sta morendo di fame, lo aiutero sicuramente. Si, capita che dei cristiani muoiono di fame. Nel nostro paese, può arrivare che dei cristiani siano veramente nella difficoltà. Mia moglie ed io lo siamo stati per settimane e anche mesi. Un giorno avevamo di che mangiare, e l'indomani non c'era niente. Questo è andato avanti per settimane e settimane e non dicevamo niente a nessuno. Dio ha provveduto tutti i giorni e non c'è mancato né cibo, né vestiti. Il Signore è stato fedele. Ma ci sono dei cristiani che, sotto la scusa che sono nel bisogno, vengono sempre dagli altri al momento del pranzo e chiedono anche del denaro. Sono delle cose che non devono esistere nella Chiesa del Signore. Occorre che noi, cristiani, chiamiamo questi fratelli e sorelle in disparte, che parliamo con amore e che diciamo loro : "C'è sicuramente un problema tra te e Dio, non puoi andare avanti così."

 

In 1 Tessalonicesi, al capitolo 4, al versetto 12, Paolo esorta i fratelli e le sorelle a vivere tranquillamente, a lavorare con le loro mani, poi al versetto 16 dice che l'ultima tromba annuncierà il rapimento, mentre questi fratelli e sorelle saranno occupati a lavorare. Per me, questo dimostra che il ritorno di Gesù accadrà in un momento dove noi cristiani, saremo occupati al nostro lavoro di tutti i giorni. Siamo pronti a partire, ma continuiamo ad occuparci delle nostre attività giornaliere. Proseguiremo tranquillamente nei nostri affari e l'ultima tromba ci prenderà mentre lavoriamo. Non ci fermeremo come è successo in una setta dove si diceva : "Gesù ritorna, dobbiamo vendere tutti i nostri beni." Sono andati tutti a Gerusalemme, o su una montagna nei dintorni, e hanno aspettato... Non è successo nulla e hanno perso tutto ! Non è quello che il Signore chiede. Il Signore ci chiede di continuare a lavorare.

 

     « Ora, fratelli, non vogliamo che siate nell'ignoranza riguardo a quelli che dormono. (Quelli che dormono, sono quelli che sono morti), affinché non siate contristati come gli altri che non hanno speranza ." Qualche giorno fà, eravamo da una sorella che vediamo regolarmente. Era gioiosa e ci disse : "due giorni fà, è morta mia mamma." Sono rimasto sorpreso di vederla così perché non aveva l'aria di qualcuno che aveva appena perso la madre. In effetti, essa reagiva in modo spirituale. Soffriva nel suo cuore (l'abbiamo ben visto in seguito), ma aveva la certezza che sua madre era salvata. Aveva avuto la conferma da parte del Signore (ciò era accaduto prima che la mamma morisse, e poi nella preghiera). Il Signore gli aveva rivelato che non doveva preoccuparsi, che Lui aveva ripreso la sua mamma. La gioia dello Spirito Santo riempiva il suo cuore. Ci disse anche : "Non mi sembra normale reagire così ma sono veramente nella pace mentre quelli che mi circondano si aspettano di vedermi sconsolata. Provo la tristezza di avere perso mia madre perché l'amavo tanto, ma ho la gioia nel mio cuore di sapere che lei è vicina al Signore, sta molto meglio di noi che siamo qui sulla terra." È formidabile potere reagire così spiritualmente ! E' lo Spirito Santo che fa questo lavoro nelle nostre vite. In questo brano, è esattamente quello che dice Paolo : « Non siate contristati ." Non dice: non dovete assolutamente essere contristati. Dice: « Non siate contristati come gli altri », la gente di questo mondo vede la morte come un spaventapasseri e non può sopportare l'idea di vedere la morte in faccia. Quando vede la morte in faccia, ha un timor panico e si lamenta perché non vedrà mai più la persona deceduta (spesso è quello che succede perché non sono nel Signore). « Non siate contristati come gli altri che non hanno speranza. Infatti, se crediamo che Gesù è morto ed è risuscitato, crediamo pure che Dio condurrà con lui, per mezzo di Gesù, quelli che si sono addormentati." Il contesto ci dimostra bene che Dio non condurrà tutti i morti. Condurrà i morti in Cristo che erano dei cristiani nati di nuovo. Sè Gesù fosse ritornato mentre erano ancora in vita, sarebbero stati rapiti al Suo incontro. Sono morti prima del ritorno del Signore ; sarebbero stati pronti a salire nel cielo se Gesù era ritornato mentre erano ancora in vita.

 

I cristiani nati di nuovo, deceduti, risusciteranno e ritorneranno con Lui quando il tempo del ritorno del Signore sarà stabilito dal Padre. È scritto, lo ripeto : "Se crediamo che Gesù è morto e risuscitato, crediamo pure che Dio condurrà con lui, per mezzo di Gesù, quelli che si sono addormentati. » Perché Dio li condurrà ? Lui li condurrà perché vuole che i Suoi siano sempre con Lui, questa è la prima ragione. Poi, quando il Signore è venuto su questa terra duemila anni fa, ha annunciato (e gli angeli l'hanno confermato) che ritornera per accogliere i Suoi. L'ha detto nell' Evangelo di Giovanni al capitolo 14 ed al versetto 3 : "Ritornerò e vi accoglierò presso di me ."

 

     Quelli che sono morti e che erano in Cristo, che erano destinati al rapimento, restano sempre con Gesù e l'accompagnano dovunque; ritorneranno con Lui per riprendere i loro corpi risuscitati e glorificati e partiranno con noi, i viventi, all'incontro del Signore. Partiremo per le nozze dell'Agnello. Poi, alla fine dei sette anni di tribolazioni, riscenderemo tutti con Lui, "coi Suoi santi", come è scritto nell' Apocalisse, per regnare con Lui durante mille anni sulla terra aspettando il rinnovamento di ogni cosa: il nuovo cielo, la nuova terra e la Gerusalemme celeste che scenderà sulla nuova terra.

 

Al momento del rapimento, noi partiremo con quelli che sono morti in Cristo mentre Gesù resta nelle nuvole e aspetta la Sua Sposa ; occorre che la sua Sposa sia completa. Lo spirito dei cristiani morti, che erano pronti, lasciano un istante Gesù nelle nuvole e riscendono sulla terra per recuperare i loro corpi risorti e partire con noi al Suo incontro. La sposa è finalmente ricostituita, è formidabile!

 

     Paolo dice al versetto 15 : "Ora vi diciamo questo per parola del Signore : noi viventi " Quando Paolo dice : " noi viventi" sta a parlare di "noi" i cristiani che siamo pronti per il rapimento, poiché "noi" non è l'insieme della Chiesa. Lo ripeto e che lo dico chiaramente : ci sono delle false dottrine che circolano nella Chiesa e che dicono che dal momento in cui hai accettato Cristo nella tua vita, automaticamente sarai rapito perché fai parte della Chiesa. Questo è falso, non è quello che dice la Parola di Dio. La Parola di Dio dice che per essere rapiti, bisogna accettare Cristo come il suo Salvatore e Signore, bisogna essere pronti al momento del rapimento, bisogna essere passati dal battesimo in acqua e il battesimo nello Spirito. Bisogna che tu sia in regola col Signore al momento della tua partenza. Credi veramente che Gesù rapirà una Sposa composta da certi cristiani che vivono nell'adulterio e altri che vivono nel peccato fino al collo ? Può capitare che un cristiano cade. Può capitare che cadiamo ma se cadiamo dobbiamo, perché amiamo il Signore, essere sensibili alla voce dello Spirito Santo che ci dice : "Attenzione, hai appena fatto una cosa che dispiace al Signore, sei entrato nelle tenebre, deve chiedere perdono immediatamente." Se chiedo il perdono dei miei peccati, il sangue di Gesù mi lava e sono ristabilito nella mia comunione con Dio. Sono pronto a ricominciare da capo e a fare quello che il Signore mi chiede. Non è una questione di perfezione totale, è una questione di essere, al momento del rapimento, in comunione con Dio e di non avere trascurato niente di quello che Dio mi aveva chiesto.

 

     Quanto l'ultima tromba echeggierà, i credenti che hanno fatto veramente l'esperienza della nuova nascita, ma che sono caduti nel peccato e continuano a vivere e praticare il peccato, non partiranno all'incontro col Signore. Questo è chiaro ! Non dico che perderanno la loro salvezza, dico semplicemente che non saranno rapiti. Conosceranno il periodo delle tribolazioni, e se restano fedeli, saranno messi a morte. L'Anticristo li torturerà e li ucciderà durante il periodo che seguirà. Avranno ancora una possibilità di tirarsi fuori da questo disastro se restano fedeli al Signore.

 

     Riprendiamo il versetto 15 : « Ora vi diciamo questo per parola del Signore : noi viventi, che saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo coloro che si sono addormentati, perchè il Signore stesso con un potente comando, con voce di arcangelo e con la tromba di Dio (là, sono persuaso che non si tratta dell'ultima tromba dell'Apocalisse, perché le trombe dell'Apocalisse sono per il tempo del giudizio, ma della tromba dell'angelo che raduna gli eletti, è la tromba che suona per radunare gli eletti del Signore) discenderà dal cielo, e quelli che sono morti in Cristo (che l'accompagnavano nella Sua discesa) risusciteranno per primi." I sepolcri si apriranno. Non so esattamente come questo accadrà materialmente ma il Signore recupererà tramite la Sua potenza i corpi di tutti quelli che sono stati dispersi nel mare, o distrutti nel fuoco ; Lui può ricreare tutto dal nulla. Ricostituirà questi corpi, come si vede nella risurrezione delle ossa disseccati nella valle descritta in Ezechiele 37. Con la Sua potenza, il Signore prenderà questi corpi che erano marciti e corrotti e li farà ritornare in vita. Ma non avranno il corpo terrestre che avevano da vivi, avranno un corpo nuovo come il corpo glorificato del Signore Gesù. Gli spiriti dei corpi sepolti, riscenderanno con Gesù e rivestiranno, tramite la potenza di Dio, un corpo nuovo, interamente nuovo. Dio non riprenderà gli elementi vecchi per rattopparli e fare un corpo che manterebbe qualche cosa del passato. Lui li trasformerà esattamente come noi siamo stati trasformati dalla nuova nascita, è una ricreazione. Ricreare un corpo nuovo, forse dagli elementi vecchi, ma questo sarà trasformato dalla Sua vita in qualche cosa di immortale. I corpi che risusciteranno in quel momento, saranno dei corpi glorificati all'immagine del corpo di Gesù. Gesù non è un spirito disincarnato. Attualmente ha un corpo, delle ossa, una carne, ma non è un corpo, delle ossa, una carne che è simile al corpo che aveva prima della Sua morte. Alla risurrezione, ha ricevuto un corpo glorificato. La morte non ha più nessun potere su di Lui ! È risuscitato in un corpo nuovo ed è un corpo simile che riceveremo quando il Signore ritornerà. Un corpo di carne e di ossa, ma di carne e di ossa che ricevono la vita eterna e su i quali la morte non ha più il potere.

 

     Dice dunque che i morti risusciteranno i primi. Ci sarà una folla immensa nel mondo intero ! Al versetto 17, è scritto : "Poi noi viventi, che saremo rimasti (che saremo pronti al suono dell'ultima tromba e al ritorno del Signore), saremo rapiti assieme a loro sulle nuvole, per incontrare il Signore nell'aria ; e cosi saremo sempre col Signore. Consolatevi dunque gli uni gli altri con queste parole."

 

I morti hanno ricevuto questo corpo glorificato che permetterà loro di entrare nella presenza del Signore e nel cielo. Nello stesso modo, occorre che il nostro corpo, a noi i viventi, che saremo su questa terra al momento del rapimento (bisogna crederlo ed essere pronti) subisca anche una trasformazione perché non possiamo salire col corpo che abbiamo attualmente. La carne ed il sangue non possono ereditare il regno di Dio, occorre dunque che ci sia un cambiamento. In 1 Corinzi, al capitolo 15, al versetto 50, è scritto : « Or questo dico, fratelli, che la carne e il sangue non possono ereditare il regno di Dio (ha appena parlato della risurrezione di Cristo), similmente la corruzione non eredita l'incorruttibilità." Dunque, quando siamo nati di nuovo, il Signore ci ha dato un spirito nuovo, ma il corpo è ancora il corpo vecchio, è questo è sottomesso alla corruzione e alla morte. Se una persona, che è in Cristo, muore prima del ritorno del Signore, essa sarà tra i primi a risuscitare. Ma noi i viventi, non potremo salire nella presenza del Signore con questo corpo naturale perché è sottomesso alla corruzione.

 

     Continuiamo la lettura in 1 Corinzi 15, al versetto 51 « Ecco, io vi dico un mistero : non tutti morremo, ma tutti saremo mutati in un momento, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba." (Questa famosa tromba di cui parlavamo poco fa, suonerà per radunare gli eletti) i morti risusciteranno incorruttibili (i "morti in Cristo") e noi saremo mutati, poiché bisogna che questo corruttibile rivesta l'incorruttibilità e questo mortale rivesta l'immortalità. Cosi quando questo corruttibile avrà rivestito l'incorruttibilità e questo mortale avrà rivestito l'immortalità, allora sarà adempiuta la parola che fu scritta : La morte è stata inghiottita nella vittoria." Al versetto 58, Paolo termina dicendo: "Perciò, fratelli miei carissimi, state saldi, irremovibili, abbondando del continuo nell'opera del Signore, sapendo che la vostra fatica non è vana nel Signore " Vedete, questa trasformazione sarà istantanea : saremo cambiati in un batter d'occhio. Prima però, i nostri fratelli e le nostre sorelle, che sono morti in Cristo, saranno risuscitati, avranno un corpo risorto e tutti insieme andremo ad incontrare il Signore nell'aria. Non ci viene detto come questo accadrà, ma quello che è certo è che occorrerà che tutti questi corpi risuscitati nel mondo intero siano radunati per salire da tutte le parti, da tutta la terra. I corpi risorti e i corpi cambiati in un istante si riuniranno e saliranno all'incontro col Signore.

 

     Recentemente, un fratello anziano nel Signore mi disse che aveva avuto una visione e ha parlato con me in privato. Non è Parola di Dio, è una visione e penso che viene da parte del Signore. Ha vissuto, in visione, il momento del rapimento. Lui vi partecipava e mi ha detto : "Ho visto come un quadro che si presentava sotto i miei occhi e che sfilava. Mi sono apparsi la città di Gerusalemme, il Monte degli Ulivi, e tutta la città. Il tempio era costruito. Improvvisamente ho visto il cielo annerire. Era il momento del rapimento della Chiesa, il momento che annunciava il tempo del giudizio della Chiesa. Poi ho visto delle luci arrivare da tutte le parti e radunarsi a Gerusalemme al luogo stesso dove il Signore era salito. Si radunavano là milioni di luci che venivano da tutta la terra. Poi ho visto il corpo di Cristo formarsi sotto i miei occhi e salire all'incontro del Signore dalla città di Gerusalemme." Questo uomo ha avuto questa visione, non è nella Bibbia, dunque non è un insegnamento che si deve dare come venendo dal Signore ma in ogni caso è possibile che tutto accada così. L'essenziale è sapere che il Signore viene a prendere quelli che sono pronti. Saranno cambiati in un istante e partiranno, come dice la Bibbia, verso il Signore, al Suo incontro nelle nuvoli. Che luogo meraviglioso : Gerusalemme, il giorno del rapimento ! Il luogo dove il Signore stesso è salito davanti ai Suoi discepoli che lo guardavano! In ogni modo, qualunque sia il luogo, sarà meraviglioso ! Bisogna dunque essere pronti e quelli che non lo saranno non partiranno.

 

     Non so perché il Signore mi ha chiesto di parlare di questo soggetto questa sera. Probabilmente Egli vuole esortare alcuni di voi a prepararsi, ad essere pronti fin da questa sera. Basti che qualche cosa tocci il vostro cuore e vi convince tramite lo Spirito Santo che i tempi sono giunti. Non conosciamo né il giorno né l'ora che il Padre ha fissato, Gesù l'ha detto. Ha detto Lui stesso ai farisei in Matteo 16 : 3 . "Quando si fa sera, voi dite : Farà bel tempo perché il cielo rosseggia. E la mattina dite : oggi tempesta perchè il cielo tutto cupo rosseggia. Ipocriti! Ben sapete dunque distinguere l'aspetto del cielo, ma non riuscite a discernere i segni dei tempi ?" Se il Signore dice questo ai farisei quanto più noi, i suoi figli, dobbiamo discernere i segni che accadono sotto i nostri occhi e che ci dimostrano che siamo nei tempi del ritorno del Signore. Non si tratta più di decine di anni, forse è una questione di mese, di giorni o di secondi ! (messaggio dato il 19 marzo 1999)

 

Nel mio cuore, sono persuaso tramite la Parola del Signore e lo Spirito Santo che il Signore può ritornare in qualsiasi momento perché tutti i segni che ha annunciato nella sua Parola si sono realizzati o stanno per realizzarsi sotto i nostri occhi. Non ne parlerò adesso, sarebbe troppo lungo, ma ci sono circa quaranta segni, che ho trovato nella Bibbia, dal Vecchio Testamento all'Apocalisse che ci parlano della fine dei tempi, del giudizio e dei tempi del rapimento. ( Nota di Sorgente di Vita : si vedano i messaggi C234 a C237 aprile 1999, attualmente disponibili solo in francese).

 

     Sono i tempi che stiamo vivendo, perché se analizziamo questi segni, vediamo chiaramente che riguardano tutti la fine dei tempi e che tutti si sono realizzati. L'aumento della conoscenza, il ritorno d'Israele, il recupero di Gerusalemme dai Giudei ; tutta una serie di segni che sono presentati, in particolare modo, in due capitoli che percorreremo velocemente in Matteo ed in Luca. Questi segni ci mostrano che siamo negli ultimi tempi. Se il Signore ci mostra che siamo alla fine dei tempi, occorre dunque essere pronti ! Non diciamo : "Domani mi preparerò." Certi cristiani diranno questo la vigilia del ritorno del Signore e non saranno rapiti ! Tu non sai né il giorno né l'ora, devi essere pronto oggi ! Se Gesù ritorna questa notte, sei tu pronto ? Non dico questo per spaventarvi o per farvi prendere degli impegni sotto il colpo dell'emozione ; dobbiamo avere la convinzione nel cuore. Ciascuno deve avere la convinzione che sarà rapito perché ha ricevuto tutta la grazia di Dio per essere illuminato e per prepararsi.

 

     Se Dio ci chiede di prepararci, dobbiamo farlo. Dio non ci costringerà con la forza. Non dirà neanche : "Tu sei il mio figlio. Non hai niente da fare. Continua a vivere la tua vita di compromesso, di peccato. Continua a camminare nella carne. Non preoccuparti, mi occupo di tutto e ti rapiro quando giungerà il momento." Non accadrà così. Il Signore ci dice :  "Se lo vuoi, puoi ascoltare la mia voce, e in un istante cambiare completamente, tu puoi darmi interamente il tuo cuore e camminare con un cuore integro, onesto e buono, interamente per me e accettare tutto ciò che ti chiedero senza indugiare". Non pensate voi che il cuore del Signore sanguina al pensiero che tanti cristiani vivono nella spensieratezza e che non saranno rapiti (Lui vede tutto), mentre il desiderio del Suo cuore è, (il Signore lo dice Lui stesso) che tutti gli uomini siano salvati e giungono alla conoscenza della verità ? Sono ben pochi quelli che arrivano alla conoscenza della verità e alla salvezza. Non è colpa del Signore, Lui ha fatto tutto. C'è una cosa che Dio non abbia fatto affinché gli uomini potessero ereditare della salvezza ? Non ha Egli fatto tutto quello che aveva da fare mandando Gesù sulla Croce, permettendo che il Suo sangue sia versato affinché potessimo essere perdonati e che potessimo nascere di nuovo per la fede in Gesù ? Il Signore ha fatto tutto, non poteva fare niente di più ! Ha avvertito gli uomini, ha mandato il suo Spirito, parla ancora tramite la Sua Parola, tramite il suo Spirito. Egli avverte gli uomini nel mondo intero. Non sono la sola persona che avverte. Nel mondo intero, il Signore parla. Ci sono quelli che ascoltano e dicono : "Puoi parlare quanto vuoi, tanto non ti dò retta !", altri : "Sì, ci penserò un altro giorno", o : "Questo tocca il mio cuore ma ho questo e quello da fare." " Ho dei progetti, Signore, sono importanti, sai. Non ho davvero il tempo". La tromba sta suonando ; non saranno rapiti e restaranno.

 

     Per quando riguarda il grande risveglio che si è tanto annunciato, questo grande risveglio di cui si parla (La Francia per Cristo, il mondo per Cristo), non accadrà prima del ritorno del Signore. Vi dirò quando accadrà. Il grande risveglio mondiale, il più grande risveglio di tutti i tempi accadrà dopo il rapimento della Sposa, quando i milioni di cristiani tiepidi, che non saranno stati rapiti, avranno visto che la Sposa (ed anche il proprio vicino) è andata col Signore. "Era una persona integra, sì, camminava con Dio, testimoniava sempre, era un pò scocciante ma adesso non c'è più ! Dove è andata ? Lei ci diceva spesso : fra breve me ne andrò. E adesso, non si vede più in giro ! Non si tratterebbe del rapimento ? " I mariti, le moglie inconvertiti che avranno resistito fino all'ultimo non saranno rapiti. La mattina si sveglieranno ed il loro coniuge non sarà più accanto a loro! " Non ha l'abitudine di alzarsi così presto". E' andato via per sempre!. Per quelli che restaranno in quel momento, ci sarà un grande risveglio mondiale. Si sveglieranno dicendo :  "Adesso sappiamo che rimane poco tempo, sappiamo che restano sette anni." Conteranno questi sette anni da quel momento. Noi non conosciamo né il giorno né l'ora del rapimento, ma loro potranno contare. Sarà lungo ! Del resto, non resisteranno sette anni poiché i cristiani saranno perseguitati durante tre anni e mezzo e gli giudei durante i tre anni e mezzo che seguiranno.

 

     I cristiani che rimarranno avranno la Parola di Dio. La Bibbia sarà sempre là e lo Spirito Santo parlera ancora. Lo Spirito Santo non ci sarà più come lo è attualmente. Sarà un pò come nel Vecchio Testamento dove lo Spirito Santo agiva di modo molto limitato, puntuale e occasionale. Ma la Parola di Dio mostrerà a questi cristiani che questi sette anni di tribolazioni sono là. Il libro dell'Apocalisse sarà là per guidarli, per mostrare loro che fuggiranno nelle caverne e le colline per evitare la persecuzione dell'Anticristo che dirà loro :  "Adesso accetta il marchio della bestia. Se vuoi vendere o comperare, devi avere questo marchio, lo dico per amor tuo." L'Anticristo dirà : "Ve lo dico per amore vostro e per il vostro bene. Vedrete, sarà meglio per voi, tutto sarà regolato dal grande governo che si occupera di voi nei minimi dettagli, vi sarà dato del lavoro, vi sarà dato del denaro, avrete tutto in abbondanza e per facilitare le transazioni prendete questo piccolo marchio, è una cosa da nulla . Se rifiutate quello che vi dico, siete degli oppositori e dei nocivi e saremo obbligati a mettervi in disparte. Vedete questi milioni di persone che sono partiti, sono gli extra terrestri che li hanno rapiti perché erano i più nocivi, adesso siamo liberi di mettere in opera il nostro governo di pace e di prosperità." Sarà questo genere di argomenti che l'Anticristo darà. E quei milioni di persone rapite, che sono sparite dalla terra in un istante, saranno rapidamente dimenticati, perché sarà dato ogni tipo di spiegazioni, più o meno strampalate, ma questo sarà ben accettato, poiché i cristiani che resteranno saranno quelli che erano tiepidi o che erano sedotti. Ma il risveglio avverrà in quel momento ed il Signore mostrerà loro : " Se vuoi uscirne, se non vuoi andare in perdizione, devi rifiutare questo marchio." L'Apocalisse ci dice che tutti quelli che l'accetteranno sulla mano o sulla fronte saranno perduti. Ci sarà una grande seduzione. Credete che all'inizio del periodo arriveranno dicendo : " Prendi questo marchio o ti uccido" ? No, sarà una seduzione, saranno mostrati tutti i vantaggi del marchio. Quelli che non sono illuminati dalla Parola saranno sedotti e l'accetteranno dicendo : "Che male c'è, ma quale male ? "

 

     Certe grande famiglie reali hanno già incominciato a far impiantare delle piastrine elettroniche sotto la pelle dei loro figli per ragione di sicurezza. Se i figli vengono rapiti, si possono seguire le loro tracce. È semplice, si prende una siringa, si inietta una piccola piastrina, che è più piccola di un grano di riso, sotto la pelle. Questa piastrina contiene tutte le informazioni elettroniche ed un ricetrasmittente che può essere controllato a distanza. Questo esiste per gli animali. Lo si fa per ricuperare i cani persi o i figli delle corte reali che rischiano di essere rapiti. Tutte le persone che saranno sulla terra rientreranno, per amore o per forza, in questo sistema. I cristiani che sono rimasti e che si sono risvegliati, troppo tardi, dovranno rifiutare il marchio e saranno tutti uccisi, tutti senza eccezione. Non bisogna credere che l'Anticristo verrà dicendo :  "Ti concedo grazia, rispetto la tua libertà di religione, puoi fare come vuoi." Ma niente affatto! Questo sarà presentato in modo cosi seducente. Quelli che resisteranno fino alla fine e che rifiuteranno il marchio della bestia, il libro dell'Apocalisse dice : "Saranno tutti uccisi." E noi siamo in questi tempi ! Bisogna che i cristiani si sveglino prima della fine e che possano dire : "Signore, se ritorni adesso, che sia in un secondo, questa notte, domani o fra un mese, sono pronto."

 

     Dobbiamo essere convinti dalla Parola che siamo negli ultimi tempi. Leggerò alcuni versetti nell'Evangelo di Matteo. In Matteo 24, al versetto 1, Gesù guarda il Tempio ed i suoi discepoli gli si accostano per fargli osservare gli edifici. Gesù dice loro al versetto 2 : "Non vedete voi tutte queste cose ? In verità vi dico che non resterà qui pietra su pietra che non sarà diroccata. Poi, mentre era seduto sul Monte degli Ulivi, i discepoli gli si accorstarono in disparte, dicendo : dicci, quando avverranno queste cose ? E quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell'età presente ?" E' molto chiara questa domanda. "E Gesù rispondendo, disse loro : guardate che nessuno vi seduca !". Il segno del prossimo ritorno di Gesù, il segno più grande, più forte, è la seduzione. La seduzione che riempirà tutta la terra, che riempe attualmente il mondo intero e la Chiesa del Signore Gesù. Ogni tipo di falsa dottrina si presenterà sotto una luce molto religiosa, molto emotiva, molto emozionale, ben circondata da pomata e merletto religioso affinché si creda alla menzogna. In tutte queste false dottrine, le chiese insistono su documenti o libri che non sono la Parola, o allora con ogni tipo di interpretazioni della Parola di Dio che è completamente fuori strada. Queste false dottrine sono delle seduzioni per ingannare i cristiani e fare in modo che non siano pronti. Ma se interroghiamo il Signore, Lui ci mostrerà quale è la buona interpretazione della Parola.

 

     Un cristiano sedotto, è un cristiano imbrattato. La seduzione consiste nel ricevere delle false dottrine. Una falsa dottrina è una lordura. Per preparare la Sua Sposa, lo Spirito Santo gli mostrerà la verità. È la verità che ci libera, che ci affranca. La Sposa pronta, sono i cristiani che avranno detto : "Signore, voglio che Tu mi mostri tutte le seduzioni che possono essere ancora nel mio cuore alle quali potrei essere ancora legato". La dottrina del culto a Maria, il culto ai santi, le dottrine cattoliche empie sono delle seduzioni. Sono un ex cattolico e non vorrei colpire la Chiesa cattolica ma dico che sono delle dottrine empie che sono opposte alla Parola del Signore. Sono li per fare sviare dalla Verità. Le dottrine protestanti che insistono sul battesimo dei piccoli bambini ed un mucchio di altre cose che non nominerò adesso, sono anche delle dottrine empie che sviano gli uomini e le donne dalla Verità, dunque dalla Parola del Signore. Le cose che accadono oggi nelle chiese evangeliche e carismatiche, dove si vedono ogni tipo di abominazioni, fanno parte di questa grande seduzione.

 

     Non molto tempo fa, ho incontrato una sorella che mi diceva : "Nella chiesa dove andavo, ho resistito per tre anni poi sono andata via. Si diceva  : E' straordinario, siamo visitati dalla potenza Dio, accadono delle cose fantastiche, le persone cadono per terra, improvvisamente, è la potenza, la potenza"! È seducente, ma non è lo Spirito Santo che opera queste cose. Avete già visto il Signore Gesù fare questo ? Avvicinati e hop! Cadi per terra ! Ma dove vedete il Signore agire in queste manifestazioni ? Non sono qui per ridicolizzarli, credetemi, ma sono qui per scuotere i cristiani e dire loro : "Interrogate il Signore, Lui vi mostrerà ciò che è verità." La sorella di cui ho appena parlato, ha resistito per tre anni in questa chiesa, e si poneva tante domande. Lei pensava : "c'è qualche cosa di anormale in tutto quello che accade. Lo sento nel mio cuore e quando leggo la Parola. " Quando vedete, per esempio in una chiesa, una donna agire come se fosse un cane per due ore e poi sollevare la gamba ( scusatemi) per fare i suoi bisogni, e poi gli anziani che vengono a dirvi :  "E' la gloria di Dio che ci sta visitando !" Questo esiste ! Una persona ha visto questo in una chiesa e me ne ha parlato, qualche giorno fa. Mi ha detto : "Quando ho visto questo, sono andato a trovare gli anziani con la mia Bibbia e ho detto loro : c'è qualche cosa che non va. E sapete cosa mi hanno risposto gli anziani ? "Non hai il diritto di andare a trovare un anziano con la Parola, si riprende solo Satana con la Parola. È nel deserto che Gesù ha detto a Satana, sta scritto." Vedete il grado di seduzione! Questi responsabili non accettavano il rimprovero che proveniva da parte di una piccola pecora che si poneva delle domande serie e vere e che finì col pensare : "Sto vaneggiando, sono completamente nella nebbia, Signore illuminami." E lei è stata illuminata, gloria a Dio!

 

     Quando la seduzione agisce, se ci lasciamo sopraffare, questa andrà sempre più in là e troveremo completamente normale le cose che sono all'opposto di quello che il Signore dice nella sua Parola e nel nostro cuore. Tutto questo è accettato nel nome della sovranità del Signore e si sente dire :  "Il Signore fa quello che Egli vuole in questi tempi di risveglio che viviamo, viviamo delle cose grande. Io sono il Servo del Signore, voi siete visitati dalla potenza di Dio. E a tutti quelli che resistono dico : Attenti ! State resistendo allo Spirito Santo !"

 

     Allora, immaginate una piccola pecora del Signore che non è molto sicura, dei giovani convertiti che si pongono delle domande. Vedono dei personaggi noti, che hanno anni di fede alle spalle, rimproverlarli severamente : " Tu resisti allo Spirito Santo, stai resistendo all'autorità, questo è proprio inaccettabile !" Sono turbati nel loro cuore e dicono : "Signore è vero, non voglio peccare contro il tuo Santo Spirito." Ma Gesù ha detto nell'Evangelo di Giovanni al capitolo 10 : « Le mie pecore ascoltano la mia voce".

E questa piccola pecora di cui vi parlo, ha sentito la voce del Signore e ha detto : "Visto che le cose stanno così, vado via." E adesso sta molto meglio perché ha capito. Ma, nello stesso tempo, è triste di vedere dei fratelli, delle sorelle, dei membri della sua famiglia continuare in questa cosidetta benedizione del Signore. È la seduzione! Bisogna denunciare queste cose, bisogna dirlo alto e forte : "Questo non viene da parte del Signore." Gesù dice dalla bocca di Paolo che siamo chiamati a vivere tranquillamente, nella pace, che siamo chiamati a manifestare il frutto dello Spirito, a lavorare con le nostre proprie mani, a testimoniare e soprattutto ad essere ripieni della presenza del Signore. La presenza del Signore è : l'amore, la pace, la gioia, la santità, la purezza,. La seduzione c'è mandata per sviarci da Gesù e dalla Sua Parola, del vero Gesù e della Sua Parola! Viene presentato loro un falso Gesù, una falsa Parola ed è un altro spirito ; non è lo Spirito Santo che agisce. Questo è presentato talmente bene, con un imballaggio che è talmente bello, che i cristiani accettano questo come verità perché essi non conoscono abbastanza il Signore e la Sua Parola.

 

 

     Se la seduzione può agire, diletti, questo è perché non conosciamo il Signore e la Sua Parola. Se conosciamo il Signore come è, se conosciamo le Sue vie, le Sue opere, e Suo modo di pensare, il Suo modo di agire, non diremmo quanto c'è una seduzione "Questo viene da Dio." Noi diremo : "Io sò che questo non può venire da Dio perché io conosco il mio Dio." E se conosco il mio Dio, non vado ad impegnarmi in queste seduzioni, a testa bassa ! Il fatto che la seduzione agisce è una dimostrazione diretta e evidente di una mancanza di conoscenza del Signore. In Giovanni 10, ai versetti 4 e 5, Gesù dice : "Le pecore lo seguono, perché conoscono la sua voce (la voce del pastore). Non seguiranno però alcun straniero." Anche se all'inizio sono un pò sconvolti ed agitate per queste seduzioni che si manifestano, queste pecore sentiranno la voce di Gesù. Grideranno al Signore e diranno : "Gesù, voglio sapere la verità, non voglio peccare contro il tuo Spirito e non voglio neanche essere trascinato nell'errore, nella menzogna e nella seduzione." Gesù dice alla chiesa di Filadelfia in Apocalisse 3, al versetto 10 : "Io ti custodirò dall'ora della prova che verrà su tutto il mondo, per mettere alla prova coloro che abitano sulla terra.". Gli eletti possono essere sedotti, se non fanno attenzione. Un eletto può essere sedotto se si lancia a testa bassa senza investigare la Parola e senza vegliare nella preghiera.

 

     Per quello che riguarda le dottrine che sono insegnate nelle vostre chiese, (comprese quelle dove insegno), dovete mettervi davanti a Dio e davanti alla sua Parola e chiedergli : "Signore, è scritto tutto questo nella Tua Parola ? " o chiedere : "Tutto questo viene veramente da parte Tua ? " Puoi fidarti della Parola del Signore che dice : "Le mie pecore ascoltano la mia voce ." Se vuoi conoscere la verità, Gesù te la rivelerà. La vera conoscenza viene della rivelazione che c'è data tramite lo Spirito Santo e tramite la Parola. E tutti e due saranno sempre uniti. La seduzione, è qualche cosa di molto forte, capace di soggiogare gli eletti se non vegliano e non pregano. Gesù ha detto : « Vegliate dunque, perchè non sapete né il giorno, né l'ora" (Matteo 25:13).

 

     In Matteo 24, al versetto 23 e 24, è scritto: "Allora se qualcuno vi dice : Ecco, il Cristo è qui, oppure : E' là, non gli credete. Perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e miracoli tanto da sedure, se fosse possibile, anche gli eletti " Sento parlare costantemente di grandi prodigi, di miracoli che accadono nelle chiese che insegnano delle cose false, che insegnano la morte spirituale di Gesù, che insegna delle cose abominevoli che sia in America o qui. E si producono dei miracoli ! Non dico che questi miracoli sono tutti demoniaci, ci possono essere anche dei miracoli fatti nel nome di Gesù come è scritto in Matteo 7, ai versetti 22 e 23 : Non abbiamo fatte nel tuo nome opere potenti ? E allorà dichiarerò loro : Io non vi ho mai conosciuti "

 

     Rileggete voi stessi ciò che Gesù dice al versetto 36 : « Quanto poi a quel giorno e a quell'ora, nessuno li conosce, neppure gli angeli dei cieli, ma soltanto il Padre mio. Ma come fu ai giorni di Noè, cosi sarà anche alla venuta del Figlio dell'uomo. Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio, le persone mangiavano, bevevano, si sposavano ed erano date in moglie, fino a quando Noè entrò nell'arca e non si avvidero di nulla, finché venne il diluvio e li portò via tutti ; cosi sarà pure alla venuta del Figlio dell'uomo ." Noè era entrato nell'arca con tutti gli animali e la sua famiglia sette giorni prima che la pioggia cadesse. E' strano ! I sette giorni che rappresentano anche i sette anni del periodo intermedio fino alla distruzione finale della terra con il fuoco nella battaglia di Armaguédon. È rimasto là sette giorni con la sua famiglia e tutti gli animali. E quelli che era intorno, che cosa facevano? Si burlavano di questo" vecchio matto" che aveva osato annunciar loro un diluvio. Dio ha chiuso la porta il settimo giorno e la pioggia è cominciata a cadere. Neanche una sola persona sopravisse al diluvio, neanche una ! Quelli che resteranno dopo il rapimento della Chiesa non potranno sfuggire a ciò che arriverà, neanche uno ne scamperà. I Cristiani che saranno rimasti, neanche uno rimarrà in vita, neanche uno ! Quelli che scamperanno saranno momentaneamente quelli che, ahimè, avranno preso il marchio della bestia. Non saranno messi a morte lì ma saranno persi per l'eternità e saranno presi nel giudizio finale di Dio che verrà ad abbattersi sulla terra.

 

     Leggete il capitolo 21 di Luca dove Gesù parla di questi ultimi tempi. Se rileggete questi brani in un spirito di preghiera, vedrete che questi segni hanno iniziato a realizzarsi da molto tempo e si realizzano in questo momento stesso, sotto i nostri occhi.

 

     In Apocalisse 19, versetti 1 e 2, è scritto : « Dopo queste cose udii nel cielo una gran voce di una grande moltitudine che diceva : Alleluia ! La salvezza, la gloria, l'onore e la potenza appartengono al Signore nostro Dio, poiché veraci e giusti sono i suoi giudizi. Egli ha infatti giudicato la grande meretrice che ha corrotto la terra con la sua fornicazione, e ha vendicato il sangue dei suoi servi sparso dalla sua mano." " La grande meretrice " è questa chiesa apostata che raggrupperà tutte le chiese cristiane che si sono sviate dalla Verità. Al capitolo 17, il versetto 9, dice a proposito di questa chiesa apostata: « Le sette teste sono sette monti, sui quali la donna siede." Al versetto 18 nello stesso capitolo : « E la donna che hai visto è la grande città che regna sui re della terra." Si tratta della città di Roma. C'era allora un imperatore romano, Nerone che era spaventoso, egli è una figura dell'Anticristo. Quando Giovanni scrisse l'Apocalisse, la grande città che aveva l'autorità sulla terra intera era Roma e le sette montagne sono le sette colline di Roma.

 

     Giovanni parla della grande meretrice della fine dei tempi al capitolo 19. Questa grande meretrice avrà la sua sede a Roma. Raggrupperà l'insieme delle chiese cosidette cristiane. Queste chiese si saranno sviate dalla verità a causa della seduzione che agisce, per entrare nel consiglio ecumenico delle chiese cosidette cristiane. Non si tratta solamente della chiesa cattolica romana, si tratta di tutte le chiese che si sono unite con lei in un falso ecumenismo che li mena alla perdizione. E lei sarà giudicata da Dio stesso. « E dissero per la seconda volta : Alleluia!..." (Apocalisse 19, versetto 3). Io che sono un ex cattolico di Lourdes, ho ricevuto dal Signore una compassione per questi uomini e queste donne cattoliche sinceri che vogliono servire il Signore. Ho incontrato tante anime meravigliose che volevano servire il Signore e che erano nell'errore e nella menzogna, perché si era inculcato loro delle menzogne. Avevano creduto a queste menzogne in "buona fede." Il Signore, nella Sua compassione, vuole illuminarli per mostrare loro la verità ed Egli aspetta che quelli che amano la Verità scelgano la verità.

 

     Quando eravamo a Lourdes, c'è capitato di occuparci per un periodo di un tempo di un gruppo di cattolici carismatici. Erano stati visitati veramente dallo Spirito Santo. Siccome avevano chiesto a qualcuno di venire a portar loro la Parola, mi hanno invitato e ho portato loro la Parola. Col passare dei mesi, si sono divisi in due gruppi, era molto chiaro ! Un primo gruppo apriva poco a poco gli occhi alla Parola del Signore. Lo Spirito Santo li convinceva della verità e sono usciti loro stessi dal sistema. Hanno detto : " Non possiamo più praticare le cose che non vengono dal Signore, noi amiamo la verità, non possiamo più continuare a praticare le cose di prima. " L'altro gruppo si è fatto riprendere dalle autorità religiose. Temevano di essere considerati traditori rispetto alla loro chiesa, temevano di sbagliarsi, ma al posto di lasciarsi convincere dallo Spirito Santo e dalla Parola, si sono lasciati convincere dai dirigenti religiosi della loro chiesa e sono rimasti nell'errore. Siccome non hanno voluto riconoscere la verità, ed erano carismatici, delle manifestazioni soprannaturali che non venivano da Dio, hanno cominciato a prodursi : delle profezie nel nome della Vergine Maria, un Santo che incominciava a parlare tramite la bocca di qualcuno o delle cose che non erano nella verità. Siccome questo aveva un'apparenza soprannaturale e molto potente, era seducente ! Ma quello che ha fatto la differenza tra i due gruppi, era l'amore per la verità. La verità è Gesù e la sua Parola.

 

     Che siamo protestanti, cattolici, ortodossi o di qualsiasi denominazione cristiana, lasciamo da parte le etichette e diciamo :  "Signore, voglio conoscerTi, Tu che sei la verità, voglio conoscere la Tua Parola che è la verità. Voglio che sia la Tua Parola a rivelarmi ogni cosa." La Parola ci dice che il giudizio è caduto sulla meretrice. Al versetto 4 del capitolo 19 è scritto : "Allora i ventiquattro anziani e i quattro esseri viventi si prostrarono ed adorarono Dio che sedeva su trono dicendo : Amen, Alleluia ! E dal trono venne una voce che diceva : Lodate il nostro Dio, voi tutti suoi servi e voi che lo temete, piccoli e grandi." Non è scritto "voi, evangelici o protestanti", è scritto : " Voi che lo temete ", qualunque sia la vostra origine. Temi tu Iddio nel tuo cuore ? Il timore di Dio è il principio della saggezza, il principio della conoscenza della verità.

Leggiamo il seguito : « Poi udii come una voce di una grande moltitudine simile al fragore di molte acque e come il rumore di forti tuoni, che diceva : Alleluia, perché il Signore, il nostro Dio onnipotente ha iniziato a regnare. Rallegriamoci, giubiliamo e diamo a lui la gloria perché sono giunte le nozze dell'Agnello e la sua Sposa si è preparata. E le stato dato di essere vestita di lino finissimo, puro e risplendente, poiché il lino finissimo sono le opere giuste dei santi  .". C'è un'associazione diretta tra la sposa e la giustizia. La Sposa, sono tutti quelli di ogni lingua, di ogni razza, di ogni origine che hanno ricevuto la verità nel loro cuore che sono stati purificati e santificati dalla Verità e che hanno deciso di ubbidire alla Verità. Questi costituiscono la Sposa del Signore.

 

     L'errore, le false dottrine macchiano. Lo Spirito Santo e la Parola ci sono stati dati per far sì che i nostri occhi si aprino e per togliere via queste lordure, per rivestirci del lino finissimo della giustizia dei santi. Vi pongo una domanda di semplice logica. Se Dio è la Verità, se la Sua Parola è Verità, credete voi che ogni falsa o cattiva dottrina, che non si trova nella Parola, o che è contraria alla Parola, può portare a santità ? Una falsa dottrina che viene dalla menzogna può aiutarci a camminare nella santità ? È impossibile ! Abbiamo ricevuto una natura nuova da Gesù, creata, come è scritto : " nella giustizia e santità della verità » (Efesini 4, versetto 24). Dovunque la verità viene annunciata, questa produce giustizia e santità. Se sei un figlio di Dio, una pecora del Signore, riceverai questa verità. Produrrà in te la giustizia dei santi, la verità produrrà la santità e sarai pronto. Alla sposa è stato dato di prepararsi.

 

     Nel nostro cuore, un orologio spirituale deve segnare i secondi che mancano per la venuta del Signore. Devo dire : "Signore, voglio utilizzare ogni secondo che resta per cercarTi e per conoscere la verità ". Da ora in poi, se hai questo atteggiamento nel cuore, sei pronto per ricevere tutto questo perché hai detto : " Signore, abbandono tutto quello che è falso, tutto quello che è menzogna. Lavami col sangue di Gesù e apri adesso i miei occhi alla verità, voglio camminare nella verità". Se hai questo atteggiamento, sei ben disposto per ricevere la verità che penetrerà rapidamente nel tuo cuore. « La sua sposa si è preparata e le è stato dato di essere vestita di lino finissimo, puro e risplendente ."

 

     Al versetto 11, noi leggiamo : "Poi vidi il cielo aperto, ed ecco un cavallo bianco, e colui che lo cavalcava si chiama il Fedele e il Verace ; ed egli giudica e guerreggia con giustizia. I suoi occhi erano come fiamma di fuoco, e sul suo capo vi erano molti diademi, e aveva un nome scritto che nessuno conosce se non lui ; era vestito di una veste intrisa nel sangue, e il suo nome si chiama : La parola di Dio (Gesù, il Verbo) E gli eserciti che sono nel cielo lo seguivano su cavalli bianchi, vestiti di lino finissimo, bianco e puro" . Eccoli, i cristiani che saranno risuscitati quando Gesù verrà a rapirli. I morti e i viventi partiranno all'incontro col Signore nell'aria. Parteciperanno alle nozze dell'Agnello e ritorneranno col Signore, rivestiti di lino finissimo, su cavalli bianchi, per la grande battaglia finale alla fine dei sette anni di tribolazioni, alla battaglia di Armaguedon. E' scritto al versetto 19 : "Radunatevi per il gran convito di Dio, per mangiare le carni di re, le carni di capitani, le carni di uomini prodi, le carni di cavalli e di cavalieri, " 

 

     Sarà allora l'iniziio del regno di mille anni del Signore sulla terra. Tutti quelli che parteciperanno a questo regno saranno esclusivamente quelli che sono stati rapiti prima. Gli altri non ritorneranno in vita ma dovranno aspettare la fine dei mille anni per essere giudicati davanti al Grande Trono bianco.

 

     Bada bene che sono delle cose serie e che siamo in questo tempo ! Non perdere tempo per mettere la tua vita in regola. Se non sei battezzato in acqua per immersione nel nome del Signore Gesù come Lui dice, fallo nelle ore che seguono, o i giorni che seguono. Se non sei battezzato nello Spirito Santo, chiedilo al Signore oggi stesso e ricevilo. Se hai delle cose da regolare nella tua vita, delle cose rubate che non hai restituito, del denaro rubato che non hai reso, o una piccola cosa che è un ostacolo tra te e il Signore, metti questo in regola. Puoi aver rubato una scatola di fiammiferi. Questo può impedirti di essere rapito. Sì ! Sarà così se il Signore te l'ha mostrato e se tu non vuoi conferssarlo. Se l'hai confessato e l'hai restituito al suo proprietario, il Signore ti perdona. Sono dei piccoli esempi che ci dimostrano che non dobbiamo temere di non essere rapiti. Saremo rapiti se ci sforziamo di camminare nella Verità e se riceviamo la Sua Parola. Quando Gesù verrà a prenderci, non saremo ancora degli esseri perfetti, ma dobbiamo trovarci nello stato nel quale Egli vuole trovarci, cioè aspettandoLo, vegliando e pregando !

 

     Tutta la luce che Egli ci ha dato, l'abbiamo ricevuta e abbiamo messo la nostra vita in regola. E' la responsabilità di quelli che sanno. Quelli che ignorano, che non sanno, non saranno rapiti, non saranno neanche salvati. Ma quelli che hanno udito, che hanno ricevuto la Parola e non mettono la loro vita in regola resistono al Signore.

 

     Concludendo, vorrei esortarvi a non aspettare di più e ad ascoltare la voce dello Spirito Santo. Vorrei esortare anche quelli che sanno che sono pronti a serbare la fede. Dite al Signore : "Voglio serbare quello che ho, la fede in Te. Tu hai promesso di custodirmi. Confido in Te, sono in pace, non sono stressato chiedendomi sempre : sarò rapito o no ? Grazie Signore, custodiscimi come l'hai promesso. Sò che partirò quando Gesù ritornerà. Apri i miei occhi del continuo sù quello che faccio e su ciò che ti dispiace, voglio mettermi in regola, Signore. So che sono la Tua pecora, Tu mi farai sentire la Tua voce".

 

     Preghiamo : "Signore, ti benedico perché la Tua Parola rimane eternamente, non passerà. Sai parlare ai cuori con la Tua dolce voce, tramite lo Spirito Santo. Non sei qui per giudicare, sei qui per salvare. Signore ti prego di agire Tu stesso. Hai voluto servirti di me, strumento cosi imperfetto ! Oh Signore, Ti chiedo di agire nei cuori tramite il Tuo Santo Spirito e tramite la Tua Parola affinchè la pura e perfetta verità sia ricevuta e che Tu stesso, Signore, dai la convinzione dei cuori. Una convinzione che viene da parte Tua. Signore, dà questa convinzione affinchè le vite siano cambiate e che possiamo avere la gioia di partire al Tuo incontro quando la tromba suonerà. Aspettiamo il Tuo ritorno, affrettati a ritornare, Signore Gesù, affrettati ! Hai detto che la Tua Sposa sarebbe pronta. Grazie Signore per questa promessa, sii Tu benedetto, sii Tu lodato, sii Tu adorato eternamente, Padre, nel nome di Gesù Cristo. Amen "